Herald, aria fresca in casa Triumph

Di Giancarlo Cavallini

La storia della Herald è tra le meno conosciute nonostante sia tra le più affascinanti. La Herald è una pietra miliare nella storia della Standard Triumph: è stata la prima automobile di serie disegnata da Giovanni Michelotti per l’azienda inglese e ha segnato l’addio dal punto di vista commerciale del marchio “Standard” in favore di quello “Triumph”, oramai più accattivante sul mercato delle vendite. La Herald nacque in uno dei più complicati periodi per la Casa di Coventry e le sue soluzioni hanno influenzato tutta la produzione degli anni sessanta. Se non ci fosse stata la Herald e il suo successo commerciale non solo non avremmo avuto la Spitfire e la GT6, ma lo stesso destino della Standard Triumph sarebbe stato a rischio. In Italia la Herald non fece segnare grandi volumi di vendita e a distanza di oltre cinquant’anni è un automobile ancora poco conosciuta e “capita” dagli appassionati, a differenza di quanto avviene nei Paesi anglosassoni e negli Stati Uniti dove ancora oggi è apprezzata per la sua particolare linea e per il valore storico che rappresenta. In questa monografia raccontiamo la complicata storia della sua nascita.

 Scarica la monografia (6 Mb)

Modelli: Herald 948, Herald 1200 e 12/50, Herald 13/60

Tag: Alick Dick, Arthur Ballard, Canley, Coventry, George Turnbull, Harry Webster, Michelotti, Salone auto, Vignale, Walter Belgrove

Altre monografie con argomenti simili: