Roadster TR4

Roadster TR4La TR4 raccolse la difficile eredità delle TR2 e delle TR3, chiudendo però il capitolo delle roadster spartane, scomode e poco pratiche: il salto generazionale fu soprattutto nella linea disegnata da Giovanni Michelotti , molto originale e bella con quegli “occhi” enfatizzati dalle caratteristiche palpebre e le eleganti codine posteriori, non esagerate e perfettamente coerenti alla moda dei primi anni sessanta. La TR4 ebbe fin da subito un grande successo commerciale con liste di attesa che, ad un anno dal debutto, raggiunsero i diciotto mesi; solo due furono i motivi di lamentela: la capote di azionamento troppo macchinoso e le sospensioni posteriori ancora a ponte rigido che saranno sostituite nel 1965, con la versione TR4A “IRS”, da sospensioni indipendenti a bracci oscillanti e molle in sostituzione del ponte rigido e delle balestre.

Carrozzeria: Spider
Produzione: Dal 01/07/1961 al 01/07/1967
Esemplari prodotti: 40253
Cilindrata: 2138 cc
Trazione: Posteriore
Freni (ant. / post.): Disco / Tamburo
Ruote: a disco in acciaio
Pneumatici: 155 - 15
Velocità massima: 167 km/h
Accelerazione (0-60Mph): 11 s
Coppia: 17,7 Kgm
Potenza: 104 CV
Alimentazione: 2 SU H6S o 2 Stromberg 175 CD
Cambio: 4 marce + RM sync (Overdrive opzionale)
Lunghezza: 396 cm
Larghezza: 147 cm
Altezza: 127 cm
Passo: 224 cm
Massa: 965 kg