Razor-edge style Saloon Mayflower

Razor-edge style Saloon MayflowerLa Mayflower, che riprendeva il nome di una famosa nave inglese del XVII secolo, fece il suo debutto nell’ottobre del 1949 allo stand 125 dell’International Motor Show Earls Court di Londra per entrare però in produzione solo nella tarda primavera del 1950 al prezzo iniziale di 370 sterline, salito successivamente a 450 dal 1953. A tutti gli effetti la Mayflower può essere considerata una Standard e, nelle sue contraddizioni di stile e di meccanica, è una valida testimonianze di come non sempre i veloci cambiamenti di mode e di gradimento di stile che avvennero tra la fine degli anni quaranta e i primi anni cinquanta siano stati percepiti e intercettati dalle Aziende automobilistiche. La meccanica presentava il quattro cilindri anteguerra a valvole laterali di 1247 cc della Standard 10, per quanto rinnovato con una nuova testata in alluminio e un carburatore Solex; il cambio, di derivazione Vanguard e completamente sincronizzato, era a 3 rapporti, insufficienti per compensare i limiti di potenza e coppia del motore. Il telaio, a longheroni e traverse, vedeva un moderno avantreno a ruote indipendenti, costruito dalla Alford and Adler, con molle e ammortizzatori telescopici e un tradizionale ponte rigido posteriore con mezze balestre. Il progetto era stato ingegnerizzato in modo tale da permettere, grazie al sistema CKD, il montaggio nelle fabbriche estere. Le linee della carrozzeria si rifacevano allo stile Razor-Edge nell’ottica che questo trovasse riscontro di gradimento sul mercato nordamericano che avrebbe dovuto rappresentare, nelle intenzioni della Standard, il principale sbocco per le vendite, valutazione che si rivelerà errata. Sir John Black diede alla Mulliners di Bordesley Breen (Birmingham) l’incarico di progettare la carrozzeria: il designer Leslie Moore preparò quindi un primo schizzo e Walter Belgrove (allora Chief Stylist della Standard) creò un modello in creta del progetto di Moore. Vic Hammoond (che sarà successivamente Chief Stylist della Standard Triumph dal 1955 al1960) si occupò del radiatore e dei paraurti anteriori, mentre Les Island progettò gli interni e il cruscotto. A questo punto Vic Hammoond completò i disegni e Arthur Ballard realizzò il primo prototipo con l'aiuto di Jim Percival, Direttore dell’Engineering presso la Fischer Ludlow. Walter Belgrove ricordava che " …. si iniziò a lavorare al modello della futura Mayflower tra il 1947 e il 1948. Questa automobile doveva essere una versione a passo corto della Renown, di cui riprendeva lo stile Razer-Edge e ricordo che l’idea di costruire quell’automobile con questo particolare stile nacque dai colloqui tra Sir John Black e Mr. Antweiller, l’Amministratore Delegato della Mulliners a Birmingham. Ricordo che io feci alcuni lavori sulla parte anteriore, ma la Triumph Mayflower è stata comunque disegnata da Leslie Moore. Non era possibile riprodurre le linee della Renown su un telaio a passo corto e, considerate le circostanze, penso che il lavoro di Leslie Moore non sarebbe potuto essere migliore. Come dicevo, io feci qualcosa sulla parte anteriore, per cui si potrebbe dire che in questo progetto io fui un collaboratore di Moore. La carrozzeria della Mayflower fu poi ingegnerizzata dal mio reparto e prodotta dalla Fischer e Ludlow a Birmingham. Era un automobile ben costruita, piccola e robusta, ma non aveva molto appeal. Non so quante ne furono prodotte, né ho idea di come andarono le vendite, e anche se non ne sono completamente sicuro, ho seri dubbi che questo modello sia riuscito ad ripagarsi il costo dell'investimento per le attrezzature”. Nell'Ottobre del 1950 fu presentata la versione Drophead costruita dalla Mulliners in una decina di esemplari modificando la berlina.

Carrozzeria: Berlina
Produzione: Dal 01/06/1950 al 01/07/1953
Esemplari prodotti: 34990
Cilindrata: 1247 cc
Trazione: Posteriore
Freni (ant. / post.): Tamburo / Tamburo
Ruote: 4 x 15
Pneumatici: 5 x 15
Velocità massima: 102 km/h
Accelerazione (0-60Mph): 0 s
Coppia: 58.5 lb.ft. a 2000 RPM
Potenza: 38 bhp a 4200 rpm
Alimentazione: un carburatore Solex
Cambio: 3 marce + RM
Differenziale: 5.125:1
Lunghezza: 391 cm
Larghezza: 157 cm
Altezza: 157 cm
Passo: 213 cm
Massa: 914 kg

Tutto sulla Razor-edge style Saloon Mayflower