Roadster TR7 Sprint

Roadster TR7 SprintQuesto modello era destinato a rappresentare la base ideale per le competizioni; dotato del motore a 16 valvole della Triumph Dolomite Sprint, doveva essere l'emblema della Triumph Competition per la nuova sfida nel mondo del motosport. Il suo motore aveva dimostrato ampiamente di poter reggere potenze di oltre 150 cv e il connubbio con l'autotelaio della TR7 coupè avrebbe potuto dare i risultati sperati. Purtroppo nel 1977, presso lo stabilimento di Speke, dove erano stati approntati i circa 60 prototipi, ci fu un lungo periodo di scioperi delle maestranze con conseguente riassestamento della produzione. Infatti nel 1978 tutta la catena di montaggio della TR7 fu spostata a Canley ma in quel frangente, la TR7 Sprint rimase nel dimenticatoio e fu abbandonata. Di quei 60 esemplari, molti furono impiegati in competizioni da piloti privati tra il 1977 e il 1979 e dimostrarono tutta la validità del progetto. Da fonti non confermate, sembra che anche a Canley siano state prodotte una trentina di TR7 Sprint, ma tutto è avvolto nel mistero. Del tutto simila alla sorella minore, la Sprint poteva vantare una livrea esterna dotata di striscia adesiva laterale longitudinale, una targhetta con la scritta "Sprint" e lievi modifiche al cruscotto. Il resto immutato rispetto alla versione "base".

Carrozzeria: Coupe
Produzione: Dal 01/01/1977 al 01/06/1977
Esemplari prodotti: 62
Cilindrata: 1998 cc
Trazione: Posteriore
Freni (ant. / post.): Disco / Tamburo
Ruote: 5.5x13
Pneumatici: 185/70-13
Velocità massima: 190 km/h
Accelerazione (0-60Mph): 8 s
Coppia: 122lft a 4.500 giri
Potenza: 127 cv a 5.200 giri
Alimentazione: twin SU
Cambio: 5 marce manuale
Differenziale: 3.90:1
Lunghezza: 406 cm
Larghezza: 157 cm
Altezza: 127 cm
Passo: 215 cm
Massa: 1083 kg

Tutto sulla Roadster TR7 Sprint